Visualizzazione di 1-12 di 62 risultati

390,00

Nel tempo Sandro Bracchitta ha saputo mettere a frutto tutte le esperienze vissute acquisendo un’unicità che lo rende riconoscibile ma, al tempo stesso, di volta in volta, riesce nel tentativo di creare stupore rispetto a opere che contengono segni che si ripetono ma che possono assumere significati e interpretazioni diverse: essi, infatti, cambiano come cambia e si evolve la vita e l’artista fa di conseguenza, anche se esistono dei capisaldi su cui si fonda la sua ricerca.

 

598,00

Nel tempo Sandro Bracchitta ha saputo mettere a frutto tutte le esperienze vissute acquisendo un’unicità che lo rende riconoscibile ma, al tempo stesso, di volta in volta, riesce nel tentativo di creare stupore rispetto a opere che contengono segni che si ripetono ma che possono assumere significati e interpretazioni diverse: essi, infatti, cambiano come cambia e si evolve la vita e l’artista fa di conseguenza, anche se esistono dei capisaldi su cui si fonda la sua ricerca.

 

380,00

Zeno Travegan ha iniziato a dipingere pesci partendo dalla metafora del silenzio, elemento per lui fondamentale nella ricerca di un percorso da sviluppare ma anche desiderio da contrapporre ai fiumi di parole spesso inutili di questi tempi.

Poi le acciughe hanno preso il sopravvento ispirandogli un piacevole coinvolgimento grazie al loro dinamismo, al loro carattere “sfuggente” e soprattutto alla caleidoscopica rivelazione di mille colori e sfumature, dei riflessi veloci tra acqua e luce.

Nel ciclo “Anciue”, l’artista evidenzia ulteriormente la sua produzione caratterizzata da un vero e proprio ponte tra classicità e contemporaneità.

256,00

Nel tempo Sandro Bracchitta ha saputo mettere a frutto tutte le esperienze vissute acquisendo un’unicità che lo rende riconoscibile ma, al tempo stesso, di volta in volta, riesce nel tentativo di creare stupore rispetto a opere che contengono segni che si ripetono ma che possono assumere significati e interpretazioni diverse: essi, infatti, cambiano come cambia e si evolve la vita e l’artista fa di conseguenza, anche se esistono dei capisaldi su cui si fonda la sua ricerca.

 

195,00

Paolo Fresu, come un attento scenografo, si avvale di una sorta di palcoscenico fantastico, in cui i personaggi, quasi di pirandelliana memoria, “…interagiscono in un clima di complicità e di doppiezza, di intrigo e finzione, che l’autore rende tuttavia più leggero e ludico sulle ali d’una velata ironia e d’una sorridente sceneggiata metaforica”.

In questo caso l’artista si è cimentato in un ciclo produttivo dedicato alle bellezze al bagno, donne in vasca immerse in soffice schiuma, in compagnia di animali domestici, in questo caso un cagnolino.

Per sviluppare il proprio intento, l’artista non adotta un singolo modus: infatti, nella sua produzione, Fresu utilizza i materiali più disparati (legni, metalli, stoffe, inserti di giornali, minuterie) uniti ad una eccellente tecnica pittorica.

 

195,00

Paolo Fresu, come un attento scenografo, si avvale di una sorta di palcoscenico fantastico, in cui i personaggi, quasi di pirandelliana memoria, “…interagiscono in un clima di complicità e di doppiezza, di intrigo e finzione, che l’autore rende tuttavia più leggero e ludico sulle ali d’una velata ironia e d’una sorridente sceneggiata metaforica”.

In questo caso l’artista si è cimentato in un ciclo produttivo dedicato alle bellezze al bagno, donne in vasca immerse in soffice schiuma, in compagnia di animali domestici, in questo caso di due gattini.

Per sviluppare il proprio intento, l’artista non adotta un singolo modus: infatti, nella sua produzione, Fresu utilizza i materiali più disparati (legni, metalli, stoffe, inserti di giornali, minuterie) uniti ad una eccellente tecnica pittorica.

 

1.000,00

Nella pittura di Luca Bellandi la scena risulta spesso animata da manichini danzanti che fluttuano sulla superficie.

Corpi femminei sensuali che svettano sinuosi celando il volto in scorci ardimentosi.

Sono i suoi famosi “ghost”.

Figure fuggite dal palcoscenico della vita, anime che raccontano la loro storia, immobilizzate nell’artificio della creazione per mezzo di acrobazie cromatiche.

Non si può che sottolineare come Bellandi abbia in sé una incredibile capacità di “affabulatore” per immagini.

L’opera è una serigrafa polimaterica (44/150) con firma manoscritta dell’autore che ne avvalora l’autenticità e corredata da cornice artigianale.

 

60,00

Nathalie Masotti, oltre a realizzare delle pitture su vetro davvero interessanti, produce miniature su carta sulle quali ama sperimentare materiali: stoffa, decorazioni floreali, accessori e bijoux, il tutto unito alla pittura e al disegno artistico.

Il soggetto da lei prediletto per questo filone tematico è la Geisha, donna particolarmente versata nella musica, nel canto e nella danza.

Da sempre attratta dall’Arte Giapponese e dalle sue varie forme artistiche, Nathalie ha dato vita alla “Geisha Collection Style Series”, riproducendo questa figura molto diffusa nel diciottesimo e nel diciannovesimo secolo e che sta ora man mano scomparendo.

L’opera riporta la sigla in basso a destra (N.M) e sul retro l’autentica dell’artista.

92,00

In questa serigrafia dell’omonima tela di Mario Corrieri viene rappresentata come indiscussa protagonista una natura, bagnata da una luce calda, brillante ed estatica. Risuonano nell’arsura dell’estate i campi di grano dorato, maestri della vita serena di campagna lontano dalla modernità e dal cemento della civiltà compulsiva.

92,00

La serigrafia della tela omonima di Mario Corrieri, ritrae una natura bagnata da una luce calda, brillante ed estatica. In questo caso, il colpo d’occhio viene catturato imemdiatamente dalla distesa di papaveri che, diradati in primo piano, si fanno sempre più numerosi man mano che ci si allontana, assumendo quasi la forma di una marea floreale purpurea.

305,00

In questa serigrafia, multiplo della tela omonima di Mario Corrieri, la natura è, come sempre nella sua produzione, protagonista indiscussa. Risuonano nell’arsura dell’estate campi di grano dorato e covoni circolari: maestri della vita serena di campagna lontano dalla modernità e dal cemento della civiltà compulsiva.

305,00

In questa serigrafia, multiplo dell’omonima tela di Mario Corrieri, la natura è ancora una volta la protagonista che, attraverso una nuova versione della distesa di papaveri, ci immerge in un paesaggio di campagna in cui regna la tranquillità, in una sorta di atmosfera rarefatta.