Visualizzazione del risultato

TRATTATIVA PRIVATA, CONTATTARE LA GALLERIA

 

Roberto Brunetti è un artista di grande talento e sensibilità.

I temi delle sue creazioni, ingegnose e concettuali, sono la denuncia sociale e gli stereotipi di pensiero, espressi attraverso soggetti spesso irriverenti, provocatori, trattati con maestria artistica.

Brunetti indaga l’animo umano scegliendo la strada di una ricerca materica, spesso extrapittorica, che arriva ad attivare un contrasto fenomenico traducibile in una riflessione contro la stereotipia del pensiero evolutivo comune.

E’ il caso di  “Spartizioni”: l’opera richiama un preciso evento storico, ovvero la spartizione dell’Africa avvenuta tra il 1880 e l’inizio della prima guerra mondiale, nel cosiddetto periodo del Nuovo Imperialismo.

A quel tempo, gli stati si concentrarono sulla costruzione dei loro imperi espandendo il loro territorio attraverso la conquista, al fine di sfruttare le risorse dei territori conquistati.

Roberto riesce a  creare una sorta di “ponte temporale”, con l’ausilio della tecnica del bassorilievo traforato e i colori accesi del mare in plexiglass azzurro e delle bandiere in cui è suddivisa l’Africa, le quali ci richiamano esattamente la frammentazione geografica di allora e ci spingono, inevitabilmente, a riflettere sul fatto che quella spartizione, agli effetti, non è mai stata superata.

Le conseguenze del danno che un simile colonialismo ha arrecato al continente sono tutt’oggi riscontrabili nelle condizioni in cui vertono i popoli africani.