Visualizzazione del risultato

888,00

In questa litografia di Salvatore Sardisco, multiplo di un originale di grande successo, si assemblano intuizioni e tratti biografici attraverso la raffigurazione di corpi monumentali dai toni michelangioleschi fusi a volti anonimi di manichini metafisici dechirichiani.

In un’atmosfera sospesa, un paesaggio infuocato, condensato in calde cromie, circonda un uomo imprigionato nella sua solitudine che copre il proprio anonimo volto mentre un angelo, dai connotati femminili, lo colpisce.

Il sentimento di sofferenza che può colpire inizialmente è però sostituito dalla vera simbologia dell’opera: l’uomo che lotta ogni giorno nella propria vita, diviene eroe inconsapevole della rinascita del suo spirito che vira verso la luce; quella luce di rinnovamento, di rinascita, la “catarsi” che esplode dentro e intorno a lui.

L’immagine è avvolta dall’etereo bagliore della divinità, ovvero dal genio che alberga in ognuno di noi e che diviene forza di rivincita sul male e sul dolore che noi stessi, spesso, inconsapevolmente ci infliggiamo.

La litografia, corredata da cornice artigianale, è un pezzo unico in esclusiva per la galleria (10/100), firmata, timbrata, con dedica sul retro manoscritta dall’autore che rende ancora più preziosa l’opera.