Visualizzazione del risultato

350,00
COL3A1 identifica al meglio il concetto di Mashall McLuhan, “The medium is the message”, che il critico d’arte Renato Barilli mette in relazione con la nascita dell’arte contemporanea, in cui l’artista diventa testimone del tempo e dello spazio che sta vivendo: così questa autrice emergente dialoga con il pubblico attraverso le proprie opere, esponendo i suoi pensieri, la sua visione dell’attuale realtà.
“Dontriade 2021”, che ha partecipato al Premio Arte Contro le Discriminazioni della Croce Rossa Italiana, narra i tre principali divieti che la società impone al singolo (i “don’t” che richiamano il titolo, diventati triade per il numero dei divieti riprodotti).
I soggetti, raffigurati a mo’ di scimmie pensanti secondo il libro sull’evoluzione di Robin Dunbar, rappresentano nell’ordine: “non guardare” (don’t see), in cui la vista viene catturata da occhiali per realtà virtuale 3D; “non ascoltare” (don’t hear), in cui l’udito è impegnato nell’ascolto di ciò che trasmettono le cuffie sovraurali  e infine “non parlare” (don’t speack) dove la scimmia è intenta a mangiare cibo da fast food.
L’osservanza dei tre divieti comporta l’esclusione degli individui dal mondo e dalla realtà che li circonda, facendoli diventare ciechi, sordi e muti.